Dieta paleo: come l’uomo delle caverne

Federica/ marzo 14, 2016/ Alimentazione/ 4 comments

Che cos’è? Moda o corretto regime alimentare?

Per dieta Paleo si intende la dieta dell’uomo delle caverne, del Paleolitico, quando l’uomo si nutriva esclusivamente di carne di animali cacciati o pescati, di bacche, frutti e verdure raccolti direttamente dalla terra, frutta secca, radici e insetti. Naturalmente la dieta che va tanto di moda al giorno d’oggi non può seguire alla perfezione quella del tempo del Paleolitico, ma ne trae esempio e viene riadattata ai tempi moderni.
Che cosa mangiare quindi? Chi segue una dieta Paleo predilige il consumo di carni magre, verdure e frutta non amidacea. Risulta dunque buono l’apporto di acqua, di vitamine e minerali, di fibre e di omega3. Il consumo di grosse quantità di verdure inoltre, alcalinizza il corpo, con effetti benefici per ossa e salute in generale.
Cosa è vietato? No a cereali, legumi, grassi e latticini; no a cibi spazzatura o prodotti industriali, no ad alcol, caffè, coloranti e conservanti. I cereali sarebbero, secondo i seguaci della Paleo, dannosi per l’organismo, in quanto capaci di compromettere lo stato di salute generale, contribuendo ad infiammazioni; la dieta moderna eccede di grassi saturi presenti in latte e derivati e carni grasse che gli antenati non erano soliti consumare. I legumi poi, insieme ai cereali, contengono acido fitico, una molecola che contrasterebbe l’assorbimento di calcio, zinco e ferro, oltre ad essere difficile da digerire, specialmente se gli alimenti sono crudi.
Purtroppo ai nostri giorni è impossibile alimentarsi come l’uomo del Paleolitico perché nessuno dei cibi attualmente a disposizione ha la stessa qualità del cibo di allora; gli animali stessi sono nutriti negli allevamenti, il più delle volte, con derivati dei cereali e la qualità della carne non è la stessa naturalmente di quella della selvaggina cacciata allora. Anche frutta e verdura non sono gli stessi del Paleolitico: provengono infatti da coltivazioni, sono spesso presenti anche tutto l’anno senza rispettare la stagionalità e contengono molte meno fibre rispetto alle piante selvatiche. Per non parlare del fatto che le varietà sono più numerose che mai.
La dieta Paleo senza dubbio porterà il dimagrimento dovuto all’esclusione dei cereali e delle principali fonti di carboidrati, del junk food e dei dolci: ma siamo sicuri che sia un regime alimentare completo e salutare?
Per maggiori approfondimenti vi consiglio di leggere questo blog: http://www.dietapaleo.it/

About Federica

Ciao Sono Federica, ho 28 anni, e vivo in Italia. Le mie grandi passioni sono il vino, i viaggi e lo sport. La mia filosofia di vita è che tutti possiamo fare quello che vogliamo, se ci crediamo davvero e ci impegniamo, e abbiamo una sola vita per farlo al meglio.

4 Comments

  1. Ciao Federica,
    Interessante la teoria della dieta Paleo, io ho iniziato una dieta simile crudista vegana e posso assicurarti che i carboidrati non mancano, inoltre i legumi non sono presenti perché non possono essere mangiati crudi ma possono essere fatti germogliare e mangiati come germogli, é una dieta interessante dal punto di vista igienista, molto dura in un modo moderno, soprattutto se si vive in cittá.
    D’altra parte posso assicurarti che esistono anche delle ricette gustose…dai un’occhiata al sito http://www.saporecrudo.it

    1. Ciao Pamela,
      guarderò con piacere! magari scriverò presto un articolo a riguardo 😀

  2. Buongiorno,
    in merito alla dieta paleo vorrei portare la mia esperienza che ho raccontato qui http://www.muscoli.info/Alimentazione/la-dieta-Paleo

    Grazie dell’attenzione

    Giovanni Quarella

    1. Grazie Giovanni 😀

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*