Postura e dolori: il problema di molti sportivi

Federica/ settembre 15, 2016/ Benessere/ 0 comments

Perché avere una corretta postura è importante

Il nostro corpo è una macchina perfetta e, come ogni macchina, è soggetto alle leggi della fisica. Per questo motivo anche ciò che riguarda la postura si può tradurre in un insieme di leggi e formule fisiche.

Il nostro corpo, per reagire all’attrazione verso il centro della Terra, deve rispondere generando una forza opposta, tale da permetterci di camminare, correre e saltare, evitando di dover strisciare al suolo; questo perché siamo soggetti all’energia gravitazionale.
Questa energia viene generata dai muscoli che ci permettono di mantenerci in piedi generando la potenza necessaria ai movimenti grazie a delle leve composte da ossa, muscoli, tendini ed articolazioni.

Quando una persona assume una posizione non corretta a lungo modifica le azioni e la forza di alcuni muscoli. Questa condizione predispone l’insorgenza di alcuni dolori dovuti ad un sovraccarico di lavoro su un gruppo muscolare rispetto ad un altro.

Sebbene sia difficile presentare un caso, facciamo un esempio pratico per capire meglio:
Un atleta 100-metrista non sa di avere una postura alterata (dall’automobile, lavoro sedentario, divano, ecc.) che lo costringe a tenere il ginocchio destro più flesso del sinistro. Ne consegue che l’arto inferiore sinistro risulti più alto del destro. In questo modo per consentire di recuperare l’ equilibrio, il corpo si riadatta sforzando di più la muscolatura lombare sinistra, raddrizzando la schiena.
Nel lungo periodo una postura alterata come questa può andare a cronicizzarsi, favorendo l’insorgenza di dolori muscolari e carichi alterati che condizionano anche i gesti più semplici che non permetteranno al 100-metrista di disputare al meglio le sue gare, influendo così sulla performance atletica.

Ed è qui che ci viene in soccorso l’osteopata permettendoci di correggere la postura, curando o prevenendo delle condizioni di dolori cronici o ricorrenti.

(Io per esempio ho scoperto, alla veneranda età di 28 anni, di avere spesso male ad una spalla perché ho una gamba più lunga dell’altra).

Articolo di Luca Pagnussat, osteopata e massoterapista.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

About Federica

Ciao Sono Federica, ho 28 anni, e vivo in Italia. Le mie grandi passioni sono il vino, i viaggi e lo sport. La mia filosofia di vita è che tutti possiamo fare quello che vogliamo, se ci crediamo davvero e ci impegniamo, e abbiamo una sola vita per farlo al meglio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*